Sostenibilità

Come azienda, abbiamo assunto un impegno serio verso l'ambiente e la natura. Da luglio 2021, siamo stati pionieri nella nostra industria nell'azione proattiva per compensare l'impronta di carbonio dei nostri prodotti. Essendo il primo emittente europeo di ETP cripto a compiere questo passo, siamo leader nel nostro settore per le emissioni di carbonio compensate.

Environmental Responsibility

54,432

Emissioni di CO2e compensate fino ad oggi (in tonnellate)

Metodologia

Stabiliamo standard elevati nell'industria per combattere il cambiamento climatico.

Abbiamo collaborato con esperti come Carbon Responsible per calcolare in modo indipendente l'impatto ambientale dei nostri prodotti, utilizzando un approccio basato sulle transazioni. Questo viene valutato ogni sei mesi e compensiamo direttamente le emissioni di carbonio rilevanti investendo in progetti ambientali di alta qualità da partner attentamente selezionati, come ad esempio Native.

Dal 2021 abbiamo contribuito a diversi progetti che mirano a varie forme di impatto ambientale e sociale, inclusi energia verde, recupero ambientale e accesso all'acqua pulita.

Qui sotto troverete dettagli sul nostro portafoglio di progetti supportati. Su richiesta, siamo lieti di fornire informazioni complete su tutti i progetti, specialmente in risposta a richieste di due diligence da parte degli investitori istituzionali.

Progetti supportati finora

  • Gestione sostenibile dei pascoli - Nord Kenya

    Questo progetto è all'avanguardia nell'immagazzinamento di carbonio nel terreno ed è il primo del suo genere, realizzato in collaborazione con allevatori per rivitalizzare paesaggi degradati delle savane. È il primo progetto su larga scala a livello paesaggistico che copre 1,9 milioni di ettari di savane native. In un periodo di 30 anni, si prevede di immagazzinare 50 milioni di tonnellate di CO2. Ha ottenuto la notevole certificazione Triple-Gold secondo gli standard del CCBA e la convalida secondo il VCS (VM0032), segnando un importante traguardo ecologico.

    Oltre all'impatto sulle emissioni di CO2, il progetto porta una serie di benefici, tra cui il ripristino dei pascoli, una maggiore resilienza alla siccità e la creazione di habitat per specie in pericolo. Inoltre, si concentra sul miglioramento dei mezzi di sussistenza, in particolare sull'empowerment delle donne e dei giovani. Questo sforzo congiunto coinvolge importanti partner come NRT, 14 riserve comunitarie, TNC e Soils for the Future, seguendo un approccio integrato al ripristino ambientale e allo sviluppo comunitario.

    Per saperne di più
  • Rewild Carbon

    Rewild Carbon è un programma di compensazione del carbonio efficace del Durrell Wildlife Conservation Trust, che riduce il carbonio nell'atmosfera ripristinando ecosistemi minacciati e ricchi di fauna selvatica. Investiamo nel suo primo progetto nel vasto Atlantico brasiliano, che si concentra sulla ricostruzione dei corridoi forestali per la fauna selvatica in un habitat che costituisce solo il 6% dei frammenti rimasti.

    Per saperne di più
  • Progetto per l'acqua pulita in Ruanda
    L'accesso all'acqua pulita è essenziale per rompere il ciclo della povertà in Africa. In Ruanda, la qualità dell'acqua è spesso non potabile. I pozzi offrono una soluzione eccellente, ma le comunità spesso non possono mantenerli. Questo progetto per l'acqua potabile in Ruanda ripristina e mantiene i pozzi esistenti durante la sua durata, apportando benefici sociali ed ecologici alle comunità ruandesi.
    Per saperne di più
  • Idroelettrico rinnovabile per Sumatra

    A Sumatra, la più grande isola dell'Indonesia, le limitate opportunità economiche derivano da infrastrutture rudimentali e scarsa accessibilità all'elettricità. La crescente domanda energetica minaccia i suoi ecosistemi naturali unici e ricchi di biodiversità. L'energia cinetica del fiume Musi a Sumatra meridionale genera abbastanza elettricità per soddisfare le esigenze di oltre 700.000 indonesiani all'anno.

    Per saperne di più
  • Progetto idroelettrico di Pamir, Tagikistan

    Negli anni '90, la guerra civile in Tagikistan ha lasciato molte persone nelle regioni remote senza energia. La deforestazione ha danneggiato l'ambiente, con il disboscamento delle foreste al 70% nei dieci anni successivi al crollo dell'Unione Sovietica. Il progetto idroelettrico di Pamir di Climate Impact Partners ora fornisce energia pulita e affidabile a 220.000 persone nella regione, proteggendo anche le foreste locali.

    Per saperne di più

Partner

  • Carbon Responsible
    Carbon Responsible logo

    Carbon Responsible aiuta a ETC Group a calcolare le emissioni di carbonio rilevanti secondo una metodologia consigliata dagli esperti. Fondata nel 2012 per le emissioni nel settore dei viaggi, si è evoluta in un punto di riferimento per i dati del settore, stabilendo standard per i report. Specializzata anche nella rendicontazione aziendale e degli investimenti sulle emissioni e sulle questioni di sostenibilità.

  • Native
    Native logo

    Native sviluppa progetti climatici efficaci che promuovono il cambiamento a livello comunitario. Lavoriamo con Native come fornitore indipendente di compensazione delle emissioni di CO2.

    L'esperienza pluridecennale di Native testimonia il loro impegno per iniziative sostenibili e a lungo termine, che contribuiscono alla protezione del clima e della biodiversità. In collaborazione con oltre 500 aziende, Native sostiene gli obiettivi di sostenibilità, collaborando con aziende che perseguono impatti sociali ed ecologici significativi.

ETC Group adotta rigidi criteri nella scelta dei collaboratori, valorizzando qualità e trasparenza. Per questa iniziativa, coinvolgiamo due aziende indipendenti: una supporta lo sviluppo metodologico e il monitoraggio continuo delle emissioni correlate ai nostri prodotti, l'altra assiste nella selezione dei progetti climatici e facilita l'acquisto di certificati di emissione. La separazione di queste funzioni evita potenziali conflitti d'interesse.
Poniamo l'accento sull'impatto concreto nella selezione dei progetti climatici, valutando con attenzione l'integrità dei partner per garantire gli elevati standard della nostra iniziativa per la sostenibilità. La trasparenza e l'aderenza ai massimi standard settoriali sono fondamentali: il nostro impegno per la sostenibilità guida la scelta di progetti efficaci nella riduzione o prevenzione delle emissioni di gas serra, che rafforzino le comunità coinvolte.
Il consumo energetico di Bitcoin è notevolmente inferiore rispetto a molti altri settori, come il sistema bancario tradizionale o l'estrazione dell'oro. Circa il 60% dell'energia utilizzata nel mining di Bitcoin proviene da fonti rinnovabili, un vantaggio rispetto a settori come il sistema finanziario (con circa il 40% di energia rinnovabile). Questi dati testimoniano l'efficienza e l'impatto ambientale relativamente basso di Bitcoin.
Nonostante il raddoppio dei tassi di hash dal 2021, le emissioni totali della rete Bitcoin si sono stabilizzate. Questa stabilizzazione è dovuta a una minore intensità delle emissioni, derivante da una maggiore quota di energie rinnovabili e una notevole efficienza migliorata. Si prevede che questo trend continuerà nel prossimo futuro grazie al costante progresso tecnologico, in linea con il principio della legge di Moore.

La "hash rate" rappresenta la velocità di elaborazione di un computer nella creazione (mining) di nuovi Bitcoin o altre criptovalute. Hash rate più elevati indicano la necessità di una maggiore potenza di calcolo per svolgere questo compito.
Bitcoin ha il potenziale per raggiungere lo stato di netto zero - o persino diventare carbon-negativo - attraverso investimenti nell'infrastruttura per il mining di gas disperso e sviluppato. Il metano è un potente gas serra che possiede un potenziale di riscaldamento globale (GWP) più di 80 volte superiore a quello del CO2, come evidenziato dalle Nazioni Unite.

Mitigando le emissioni derivanti da operazioni di gas disperso e utilizzando l'energia per scopi di mining di Bitcoin, l'impronta di carbonio delle operazioni di Bitcoin potrebbe essere trasformata. Stime suggeriscono che un investimento anche modesto, pari a 500 milioni di dollari, nell'infrastruttura per il mining di gas disperso potrebbe conferire a Bitcoin uno stato netto carbon-negativo.
sustainability@etc-group.com Per domande, contattaci via

ESG

  • Social

    Come innovazione disruptiva e relativamente recente, gli impatti sociali di Bitcoin e delle criptovalute, sia positivi che negativi, stanno ancora emergendo. Tuttavia, sono già evidenti due benefici in evoluzione portati dalle criptovalute: l'inclusione finanziaria e l'empowerment economico.
    Molti ritengono che i pregiudizi umani tipici dei servizi finanziari tradizionali possano manifestarsi discriminando le minoranze, sia per motivi etnici, di genere, religiosi o altri. Essendo libere da tali pregiudizi, le criptovalute sono completamente inclusive, come testimonia la loro crescente popolarità tra certi gruppi minoritari.
    'Inviare denaro a casa' è sempre stato un modo con cui gli emigranti hanno aiutato le proprie famiglie, e alcuni dei paesi più poveri del mondo dipendono da queste rimesse dall'estero. In effetti, possono costituire una parte significativa del PIL nazionale. L'industria delle rimesse attuale addebita all'incirca 25 miliardi di dollari all'anno in commissioni di trasferimento per fondi spesso utilizzati per bisogni fondamentali come alloggio, istruzione e assistenza sanitaria. Al contrario, le criptovalute consentono questo trasferimento senza costi, utilizzando uno smartphone. Il risultato? Maggiore e più rapido empowerment economico per coloro che ne hanno più bisogno.

  • Governance

    Essendo decentralizzati e dotati di procedure decisionali democratiche e inclusive incorporate, Bitcoin e le criptovalute adottano un sistema di governance totalmente diverso rispetto alle istituzioni finanziarie tradizionali. Questo contrasto rende difficile un confronto diretto tra i due, e entrambi hanno vantaggi e svantaggi. Tra i vantaggi della governance di Bitcoin e delle criptovalute vi sono trasparenza e tracciabilità. Ad esempio, anziché fare affidamento su un consiglio selezionato - e generalmente esclusivo - per prendere decisioni strategiche in materia di gestione del rischio e procedure centrali, il processo è aperto a tutti nella comunità.
    Inoltre, è trasparente e tutte le transazioni sono completamente tracciabili, il che non avviene spesso nel sistema finanziario tradizionale. Una sfida in termini di governance e trasparenza per l'ecosistema delle criptovalute è che le identità individuali possono essere difficili da tracciare, tuttavia è probabile che questo cambi nel futuro prossimo.